PEARL JAM – REARVIEWMIRROR

I took a drive today
Time to emancipate
I guess it was the beatings made me wise
But I’m not about to give thanks, or apologize
I couldn’t breathe, holdin’ me down
Hand on my face, pushed to the ground
Enmity gaged, united by fear
Forced to endure what I could not forgive
I seem to look away
Wounds in the mirror waved
It wasn’t my surface most defiled
Head at your feet, fool to your crown
Fist on my plate, swallowed it down
Enmity gaged, united by fear
Tried to endure what I could not forgive
Saw things
Clearer
Once you, were in my rearviewmirror
I gather speed from you fucking with me
Once and for all I’m far away
I hardly believe, finally the shades, are raised, hey
Saw things so much clearer
Once you, once you
Rearviewmirror
Saw things so much clearer
Once you, oh yeah

—————————————————————————-

Mi sono fatto un giro in macchina oggi
E’ il momento di emanciparsi
Suppongo siano state le bastonate a farmi diventare saggio
Ma non ho intenzione di dire grazie, o scusarmi
Non riuscivo a respirare, mentre mi tenevi fermo
Mani sulla mia faccia, sbattuto a terra
Ostilità lasciata in pegno, assieme alla paura
Costretto a sopportare quello che non potevo perdonare
Ora mi sembra di far finta di niente
Le ferite nello specchio salutano
Non era la mia apparenza più definita
Inginocchiato ai tuoi piedi, rimesso al tuo potere
Un pugno all’ordine del giorno da ingoiare
Ostilità lasciata in pegno, assieme alla paura
Ho cercato di sopportare quello che non potevo perdonare
Ho visto le cose
Più chiaramente
Una volta che sei stato nel mio specchietto retrovisore
Guadagno terreno dalle tue prese per il culo
Una volta per tutte mi allontano
Faccio fatica a credere che finalmente tutte le ombre si siano dissolte
Ho visto le cose molto più chiaramente
Una volta che tu, una volta che tu
Specchietto retrovisore
Ho visto le cose molto più chiaramente
Una volta che tu

Annunci