JOY DIVISION – THE ETERNAL

Procession moves on, the shouting is over,
Praise to the glory of loved ones now gone.
Talking aloud as they sit round their tables,
Scattering flowers washed down by the rain.
Stood by the gate at the foot of the garden,
Watching them pass like clouds in the sky,
Try to cry out in the heat of the moment,
Possessed by a fury that burns from inside.

Cry like a child, though these years make me older,
With children my time is so wastefully spent,
A burden to keep, though their inner communion,
Accept like a curse an unlucky deal.
Played by the gate at the foot of the garden,
My view stretches out from the fence to the wall,
No words could explain, no actions determine,
Just watching the trees and the leaves as they fall.

—————————————————————————-

La processione avanza, il clamore è finito
Lode alla gloria degli amati scomparsi
Parlando a voce alta mentre siedono attorno ai loro tavoli
Fiori dispersi lavati dalla pioggia
Fermo vicino al cancello in fondo al giardino
Li guardo passare come nuvole nel cielo
Provo a gridare nella foga del momento
Posseduto da una rabbia che brucia da dentro

Piango come un bambino, sebbene questi anni mi abbiano reso più vecchio
Con i bambini il mio tempo è così sprecato
Un fardello da portare, nonostante la loro innata partecipazione
Accetto come una maledizione un accordo sfortunato
Avvenuto vicino al cancello in fondo al giardino
La mia vista si estende dal cancello al muro
Nessuna parola può spiegare, nessuna azione risolvere
Solo guardare gli alberi e le foglie mentre cadono

Annunci